STRUMENTI DI CONTROLLO

impianti e prodotti per fonderie

 

BILANCIA DI ALTA PRECISIONE

  • Bilancia  di alta precisione, ideale per il controllo della densità e dell’indice di densità.

 

  • Sistema di calibrazione con PESO INTERNO motorizzato, fornito in dotazione.

  • Protezione antivento cilindrica, in vetro, compresa nella dotazione.

  • Possibilità di pesata da sotto la bilancia, grazie ad un dispositivo di aggancio (es. per misure di densità o di volume).

 

  • Pesate multiple con totale, formulazioni di componenti e conteggio pezzi.

  • Funzione di calibrazione automatica temporizzata, per variazione di temperatura ambiente ecc.

 

  • 3 filtri impostabili per un migliore adattamento alle diverse modalità di pesatura.

 

  • Funzionamento con alimentatore 220 V, fornito di serie.

 

  • Auto spegnimento automatico, impostabile (stand-by).

 

  • Interfaccia dati RS232C fornita di serie.

Bilancia

Di serie include:
- design industriale in ABS
- grande display LCD retroilluminato, con cifre alte 17 mm.

A richiesta:

- verifica di taratura con pesi Accredia, con emissione del relativo certificato (vedere più sotto "Prodotti correlati").

Programmi applicativi:
- Conversione dell'unità di peso (g mg dwt gn t ct ozt mo oz)
- Conteggio di pezzi (peso unitario minimo del pezzo da contare: 5 mg)
- Determinazione densità (pesata idrostatica)
- Pesata in percentuale
- Totale netto
- Somma pesate
- Pesatura animali
- Funzione “Valore di picco”.

Dimensioni proprie:

L x P x A: 210 mm x 340 mm x 160 mm.


Peso dello strumento:

4000 g

Piatto INOX.
Diametro piatto 110 mm.
Portata: 420 g, divisione 1 mg.
Linearità <= ± 0,003 g.
Riproducibilità <= ± 0,001 g.
Tempo di risposta 3 s.

certificato certificazione

Certificato di calibrazione DAkkS per bilance di precisione, effettuato con pesi e masse campione certificate DAkkS, in Classe di precisione adeguata alla precisione dello strumento, con rilascio della documentazione prevista.

Opzione fornita a richiesta, ordinabile solo insieme alla bilancia (NON disponibile, come articolo a se stante, successivamente all'ordine).

 
Microscopio

MICROSCOPIO

  • Zoom: 200 ... 800 ingrandimenti

  • LED ad alta luminosità

  • Risoluzione max.: 1600 x 1200 pixel

  • Registrazione di immagini e video​

  • Software e supporto inclusi

  • Alimentazione e trasferimento dati via USB

microscopio
microscopio

Specifiche tecniche:

Sensore: CMOS

Range di messa a fuoco: 10 mm ... grandangolare

Risoluzione:
(Immagine e video)

Standard 640 x 480; Massimo 1600 x 1200

Trigger: Attraverso il software o il dispositivo

Sorgente luminosa: 8 LED incorporati

Frequenza di immagine: 30 fps a 600 lux

Zoom: 200 x / 500 x / 800 x

Interfaccia: USB

Alimentazione: 5V DC tramite porta USB

Zoom digitale: 5 x

Impostazione della luminosità: Manuale

Lingua: Inglese

Dimensioni: 112 x 33 mm

Peso: 250 g

Contenuto della spedizione:

1 x Microscopio USB PCE-MM 800,
1 x Supporto,
1 x Software,
1 x Standard di calibrazione,
1 x Istruzioni per l'uso

 

POMPA SOTTOVUOTO

Il sistema sottovuoto a pompa con campana di vetro Pyrex, permette di Individuare velocemente la quantità di idrogeno nell’alluminio liquido, contenuto in un crogiolino in acciaio inox e solidificato in depressione a – 0,8 bar.

Il tutto è composto da una base in alluminio, dove viene alloggiato il crogiolino con il metallo fuso e la campana in depressione, da un filtro aria in alluminio, da una valvola di ritegno, da un interruttore ON-OFF, da un vuotometro che indica il grado di vuoto all’interno della campana durante l’operazione e da una pompa vacum lubrificata ad olio alimentata a V 200-240 Hz 50/60 Kw.0,70.

Il valore di depressione desiderato, può essere impostato a seconda delle necessità e mantenuto in automatico, per ottenere una ripetitività delle verifiche ed un mantenimento della depressione costante durante la solidificazione del metallo.    

Le dimensioni di ingombro del sistema sono: 650 x 180 x 300 mm.  per un peso totale di kg.13.

Pompa sottovuoto per verifica gas

POMPA SOTTOVUOTO TEMPORIZZATA

Il tutto è composto da una base in alluminio, dove viene alloggiato il crogiolino con il metallo fuso e la campana in depressione, da un filtro aria in alluminio, da una valvola di ritegno, da un vuotometro che indica il grado di vuoto all'interno della campana durante l’operazione e da una pompa vacum lubrificata ad olio alimentata a V 200-240 Hz 50/60 Kw.0,70.

Un interruttore ON-OFF attiva il tempo ciclo preimpostato con apertura della elettrovalvola di scarico in automatico a fine ciclo.

Il valore di depressione desiderato, può essere impostato a seconda delle necessità e mantenuto in automatico, per ottenere una ripetitività delle verifiche ed un mantenimento della depressione costante durante la solidificazione del metallo.    

Le dimensioni di ingombro del sistema sono: 350 x 300 x 240 mm.  per un peso totale di kg.13.

IMG_20200704_131023.jpg
 

PIROMETRI

Termometro a Termocoppia HD2328.0 a due ingressi

pirometro digitale
termometro digitale
PIROMETRO INFRAROSSI
PIROMETRO INFRAROSSI
 

TERMOCOPPIE

Termocoppia ad elemento singolo, adatta per l'impiego nell'industria siderurgica per inserimento diretto su metalli fusi

Modello TC10 A con curva a gomito, testina di connessione DIN A.

Lunghezza prolunga 550 mm

Termoelemento con isolatore in ceramica.

Limite di temperatura:

-40 +750 °C per il tipo J

-40 +1200 °C per il tipo K

Tolleranze di riferimento Norme IEC584.2/classe2:

± 2,5 °C (-40 +333 °C)

± 0,0075 [t] °C (t +333 °C)

Termocoppia
termocoppie
 
Termoanalisi
Macrografia

TERMOANALISI

Caratteristiche:

 

-  In tempi molto rapidi, attraverso la termoanalisi è possibile verificare il grado di affinazione e di modifica delle leghe di alluminio,

dalla lettura di un grafico generato durante la solidificazione della lega in un crogiolo,

con una operazione molto semplice e rapida.

-  Lo trumento di termoanalisi estraibile dalla base, può essere trasportato liberamente in qualsiasi punto della zona operativa, utile con i 6 punti di ingresso,

per controllare e gestire in tempi rapidi, la temperatura delle zone critiche dello stampo, oltre a memorizzare ed estrarre tutti i dati registrati.

-  Nella struttura della termoanalisi, è stato inserito uno stampo per la produzione del campione per la verifica visiva della “MACROGRAFIA”, per un riscontro dei dati rillevati dalla termoanalisi.

-  N.b.   Se richiesto, possiamo fornire il corso di formazione per il corretto utilizzo dello strumento ed apprendimento delle funzioni, effettuato da un ns. tecnico di riconosciute competente nel settore,

al costo da quantificare.

Termoanalisi Progecom
Grafico Termoanalisi affinazione modific
 
Macrografia
Valigetta  per verifica MACROGRAFIA

– FRATTURA dell’affinazione e modifica delle leghe di alluminio

 

Componenti della valigetta:

 

-        N. 2 flacconi da 1000 gr./cad. Di due tipologie di acido per ottenere la Macrografia visiva del campione di lega da analizzare.

-        N. 1 stampo in acciaio con base in materiale isolante per la colata del campione per verifica Macrografica affinazione della lega

-        N. 1 stampo in acciaio/refrattario per colata campione lingotto per verifica alla frattura affinazione e modifica della lega

-        N. 1 bomboletta spray di vernice ceramica al Boro da utilizzare come distaccante sulle superfici dei due stampi per la produzione dei campioni da analizzare.

Valigetta Macrografia affinazione Progec
Campioni di Macrografia.png
 
Macrografia

LIQUIDI PENETRANTI

 

Analisi dei difetti nel getto,

con i “LIQUIDI PENETRANTI”

La prova non distruttiva detta dei liquidi penetranti è una procedura d'ispezione dell'integrità superficiale di un pezzo ferroso o non ferroso e possibilmente non poroso superficialmente in analisi. Il penetrante viene

cosparso mediante spruzzatura, pennello o

immersione permettendo così all'azione

capillare di agire per il tempo necessario

alla penetrazione negli eventuali difetti affioranti. Successivamente il penetrante in eccesso

viene rimosso. Al termine di questa procedura

che avviene tramite lavaggio, rimozione conpanni

umidi o immersione in liquido emulsionabile,

la superficie dovrà risultare esente da tracce di penetrante. Infine il pezzo viene cosparso con un mezzo di contrasto detto rivelatore (nelle stesse modalità dell'applicazione del penetrante), che consentirà così al liquido penetrato nelle eventuali discontinuità di riaffiorare superficialmente. Sarà così possibile, grazie all'azione della capillarità, rilevare sul pezzo in esame le varie eventuali difettologie affiorate. Tipicamente il penetrante è di colore rosso/violaceo (colore legato alla presenza di anelina), mentre il rivelatore (a base di silice amorfa) si presenta nel colore bianco; tale differenza cromatica permette di rendere facilmente visibile l'eventuale difetto affiorante.

Analisi
  1. Sezione di un materiale con una imperfezione superficiale non visibile ad occhio nudo
    2. Applicazione del liquido penetrante ROSSO
    3. Rimozione del liquido in eccesso
    4. L'applicazione del liquido di contrasto BIANCO rende visibile l'imperfezione

I “LIQUIDI PENETRANTI” si possono applicare nei seguenti modi:

  • Applicazione a spruzzo, solo nelle zone di interesse

  • Applicazione a pennello, solo nelle zone di interesse

  • Immersione del getto